Le buone pratiche del teatro | Tweet_intervista a Oliviero Ponte di Pino

di SIMONA POLVANI – lunedì 20 febbraio 2012, ore 01.56

Un piccolo pomodoro rosso scandisce il  tempo. Un contaminuti da cucina, traslato dal suo habitat d’uso al tavolo della sala consiliare di un antico palazzo comunale in una giornata calda di luglio. Misura e circoscrive la durata degli interventi dei relatori nell’incontro dedicato a Franco Quadri organizzato da Kilowatt Festival 2011. Appartiene a Oliviero Ponte di Pino, moderatore dell’incontro, che proprio attraverso questo oggetto all’apparenza surreale, organizza e amministra il suo potere, ricordando che il tempo sta per scadere. Finalmente un incontro interessante che non tracima, fagocitando ore in discorsi prolissi e spesso inutili – penso – rivedendo in una carrellata mentale i convegni disorganizzati e disordinati ai quali mi era accaduto di assistere negli ultimi mesi.

Oliviero Ponte di Pino dal 1978, per dieci anni, ha lavorato come redattore al fianco di Quadri alla Ubulibri, la prima casa editrice a vocazione teatrale e cinematografica nata in Italia, per la quale ha curato dal 1982 fino al 1988 il volume “Teatro” del celebre “Patalogo. Annuario dello spettacolo”, che è stato per operatori, artisti e pubblico, non solo fotografia ma anche faro per comprendere lo stato del teatro italiano, tra gli anni 80 e i primi anni ’00, in cui era particolarmente frammentato e variegato. Il suo approdo alla Ubulibri non è peregrino: in tempi in cui la formazione nelle professioni organizzative in ambito teatrale avveniva sul campo, attraverso la “sola” pratica, Ponte di Pino aveva conseguito un diploma come operatore teatrale alla Civica Scuola d’Arte Drammatica di Milano.
L’esperienza alla Ubu getta i semi insieme per la prosecuzione della carriera nell’editoria – dal 1991 lavora in Garzanti di cui è attualmente direttore editoriale – e per lo sviluppo di un pensiero critico nell’ambito del teatro, sotto il profilo dell’estetica e dei linguaggi della scena quanto delle dinamiche relative alla produzione, organizzazione e diffusione nello spettacolo.
La sua bibliografia è sterminata, con volumi, articoli e saggi che hanno toccato molti dei temi nevralgici degli ultimi trent’anni della scena teatrale e editoriale italiana. “Il nuovo teatro in Italia 1975-1988”, “Enciclopedia pratica del comico”, “Chi non legge questo libro è un imbecille”, “I mestieri del libro” sono alcuni dei volumi di cui è autore. Suoi articoli sono stati pubblicati sul “il manifesto”, “Ciak”, “Comix”, “Panorama”, “l’Unità”, “Diario”, “Progetto teatro”, “Vogue”, “PM”, “El Publico”, “Teatro in Europa”, “Sipario”, “Diario”.
Appassionato del web, nel 1998 crea www.olivieropdp.it, sito militante, blog, spazio aperto per l’attività critica e per un’attività creativa – la c.d. web art – , al quale affianca nel 2001 www.ateatro.it, webzine di cultura teatrale, che cura in collaborazione con Anna Maria Monteverdi, critica e studiosa di teatro contemporaneo e in particolare di Digital Performance. Ateatro.it, che ha ricevuto nel 2005 il Premio Hystrio – Alte Muse, si è connotato negli anni come luogo di riflessione e di studio attento alle problematiche anche più recenti legate al rapporto tra performing arts, nuove tecnologie e culture digitali.
Nel 2004 assieme a Mimma Gallina, già compagna di studi alla Scuola Civica e di altre avventure teatrali, e a Franco D’Ippolito, dà vita alle Buone Pratiche del Teatro (BP), progetto unico nel panorama italiano, dedicato all’organizzazione teatrale, all’economia e alla politica della cultura, occasione di incontro, informazione e confronto autonoma e indipendente per artisti, operatori, critici e studiosi. La prossima edizione, la numero 8, intitolata “Movimenti e istituzioni”, si svolgerà a Genova il 25 febbraio.

Sono tutti questi i motivi che mi hanno spinta a proporre a Oliviero Ponte di Pino una Tweet-intervista.

L’appuntamento con Oliviero Ponte di Pino è sulla piattaforma Twitter, sempre più frequentata anche dai teatranti, per una Tweet-intervista in 10 domande e risposte in cinque giorni dal 20 al 24 febbraio, in cui proveremo con i limiti e le potenzialità di Twitter a entrare nella realtà delle performing arts e dell’editoria (ma non solo) al tempo della mediasfera, del web 2.0, il nostro tempo.

Istruzioni per seguire l’intervista

1. Se non lo avete già, dovete crearvi un account su twitter.com
2. Diventate follower di Simona Polvani (http://twitter.com/simonapolvani) e Oliviero Ponte di Pino (http://twitter.com/olivieropdp ).
3. Siete invitati a connettervi ogni giorno, o comunque nel modo più regolare possibile. Per cinque giorni (dal 20 al 24 febbraio), Simona Polvani pubblicherà sulla sua pagina Twitter due domande per Oliviero Ponte di Pino, che risponderà il giorno stesso dalla sua pagina. L’hashtag è #ateatro. Per permettere al lettore di seguire il filo dell’intervista, ogni giorno i tweets già pubblicati saranno re-twittati. L’intervista sarà in italiano e francese. Simona Polvani provvederà a tradurre domande e risposte e a re-twittarle sulla sua pagina.

Intervista completa


20 febbraio 2012

#01

SimonaPolvani
@olivieropdp D-01/#Origini: Quando e come nasce il tuo interesse-#passione per il #teatro? http://pic.twitter.com/01Pnl7yD

Oliviero
@SimonaPolvani D-01/1 #ateatro un ragazzo o poco più / non guardavo sol tv / a teatro me ne andavo / brook e strehler mi gustavo

Oliviero
@SimonaPolvani D-01/2 poi mi lessi pure artaud / ed il living mi stregò / franco quadri da sipario / ci faceva un quadro vario #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D01/3 ed un giorno l’ho incontrata / molinari, la renata / e di antigone parlò / e davvero m’incantò #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D01/4 se più dietro poi riguardo / d’antico dubbio riardo / ci sta un limite che vale / tra miei sogni e il reale F #ateatro

#02

SimonaPolvani
@olivieropdp D-2 #Origini:Quando hai incontrato per la prima volta #computer e #web?Cosa rappresentavano allora per te? http://pic.twitter.com/8NrjH0ff

Oliviero
@SimonaPolvani D2/1 Cara, rimembro ancora/il tempo di mia vita cruciale/quando FORTRAN splendea/in computer con schede e breviativi #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/2 e io lieto e pensoso, dovevo/di labirinto uscire./Mangiava ibm lieto/le schede hollerith/col suo alieno canto#ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/3 “di labirinto uscire” dovevo creare algoritmo per uscire da un labirinto. Il trucco? Girare sempre a dx(o sx) #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/4 commodore primo amore/la memoria su cassetta/di parole processore/la scrittura ben si l’affretta #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/5 nei giornali ed editori/ecco gli elaboratori/manoscritto non c’è più/sol dischetti e CPU #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/6 sempre caro mi fu quest’ermo schermo/e questo mouse, che a tanta parte/dell’ultimo orizzonte il guardo schiude #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/7Ma sedendo e mirando/interminati/spazi di là da quella e semplicissimo/codice, e gratuisissimo hosting #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/8 a programmar mi fingo/e basta poco/per aprire un blog. E come i link/vedo brillar in tutti i siti, io quello #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/9 infinito del web a lo mio archivio/vo comparando, e mi sovvien il Borges/e il nuovo teatro, e son presente #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D2/10 e vivo, e vado in rete. Così tra questa/immensità m’annego dentro il web/e lo twittar m’è dolce in questa rete #ateatro

SimonaPolvani
@olivieropdp grazie per queste #Tweet>/risposte-#poesie #origini. tTanks anche a #dante, #petrarca, #leopardi/..to be continued #ateatro

21 febbraio 2012

#03

SimonaPolvani
@olivieropdp D3 – #FRANCO_QUADRI/#UBULIBRI (& non solo) – Quali semi ha piantato e cosa in te è germinato? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D3/1 Da #FRANCO_QUADRI #UBULIBRI ho imparato 3 o 4 mestieri #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D3/2 Da #FRANCO_QUADRI #UBULIBRI ho imparato a vedere (non solo il teatro) #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D3/3 Da #FRANCO_QUADRI #UBULIBRI ho conosciuto molta gente importante (compresi alcuni geni) #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D3/4 Da #FRANCO_QUADRI #UBULIBRI ho capito che è giusto andare per la mia strada, alla faccia loro #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D3/5 Infine da #FRANCO_QUADRI #UBULIBRI ho imparato a imparare, e che bisogna continuare a cercare #ateatro F

SimonaPolvani
@olivieropdp Grazie mille per la condivisione di questi semi #FRANCO_QUADRIi#UBULIBRI. Segnalo questa uscita http://www.klpteatro.it/franco-quadri-convegno-bologna-2012 #ateatro

#04

SimonaPolvani
@olivieropdp D4- #Libroteatro Italy/Pura follia per teatranti l’#editoria per il #teatro? Quale #target e #mercato? Orizzonti? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D4/1 in Italia impossibile creare #cultura del #teatro se nemmeno teatranti comprano libri di teatro

Oliviero
@SimonaPolvani D4/2 penso a #paralogo #Ubulibri a collane saggi e #testiteatro vendono poche centinaia copie #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D4/3 x teatranti spesso #libro = biglietto da visita x assessori funzionari magari sponsor #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D4/4 ma se teatranti non danno buon esempio difficile che spettatori e lettori seguano 😉 #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani
D4/5 ma a guardar bene alcuni testi di teatro vendono: #Paolini #celestini #Dante basta dire che non è #teatro #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani
D4/6 ma ora con digitale web ecc nuove possibilità interessanti x #testiteatro serve fantasia x inventare F #ateatro

SimonaPolvani
@olivieropdp Grazie per Reply D4.Sarà interessante approfondire #testiteatro #web. A domani! /1curiosità: http://www.ebay.it/sch/i.html?_nkw=Libri+Testi+Teatrali 🙂 #ateatro

22 febbraio 2012

#05

SimonaPolvani
@olivieropdp -D5 #Ebook 1/ Quali i suoi pregi e difetti e in futuro #Ebook Vs #PaperBook o Ebook & Paperbook? #ateatro http://pic.twitter.com/uNkeKGMX

Oliviero
@SimonaPolvani D5/1 tra qualche anno #libri di carta ce ne saranno ancora #Ebook #reader obsoleti tra pochi anni: quanti? F #ateatro

#06

SimonaPolvani
@olivieropdp-D6 #Ebook 2- #Personal_book/ #Multimedialità e #interattività dell’e-book come agiscono sul concetto di #lettore? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D6/1 chi consuma #Multimedia è #lettore? E le migliori storie x #interattività non sono #videogames e affini?Futuro già quiF

SimonaPolvani
@olivieropdp Grazie. @Tamburo_Kattrin @altrevelocita @fattiditeatro grazie a voi per i RT. Oliviero lancia domande. Voi che ne pensate?

23 febbraio 2012

#07

SimonaPolvani
@olivieropdp D7- #Situazione_Critica: Il #critico_teatrale si è già estinto? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D7/1 il #critico teatrale/su carta ha vita grama/ma forse ancora vale/in rete la sua fama/son tanti i siti che #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D7/2 del #teatro a te e a me/ne raccontan ogni giorno/perché fesbuk col “mipiace”/toglie il critico di torno #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D7-3 xò lui è pertinace/e risorge sulla rete/sta nei blog e premi assegna/e voialtri discutete/sì,’sta gente ben v’insegna F

SimonaPolvani
@olivieropdp Merci per risposta a D7.

#08

SimonaPolvani
@olivieropdp D8 – #webzine #performing_arts #sharing: Tra molteplicità/multiformità, quali #atouts per innovare nella #mediasfera? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D8/1 La #mediasfera è quella vaga cosa/di news filmati ed arti sì strapiena/dove si naviga ognor senza posa #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D8/2 connettere e stupir con molta lena/intrecciare idee sensi novità/aver cultura e cercare qualità #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D8/3 e magari uno spillo trovar/se quel pallone scoppiar/non lo farai, almeno/che sfiati e tu respiri sereno #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D8/4 se a fare tutto questo impari/e il pieno e il vuoto non separi/e dentro e fuori tieni in relazione #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D8/5 il tuo web-zen fa sensazione F #ateatro

SimonaPolvani
@olivieropdp Thanks per la risposta D8 in rima/ Il #web_zen della # webzine. A domani per il 5° e last day di Tweet_INT http://pic.twitter.com/2QEEZY8d

24 febbraio 2012

#09

SimonaPolvani
@olivieropdp D9 :Contro pregiudizi cultura elitaria/superflua: #Cultura_Bene_Comune e/o #Cultura_motore_(anche)_sviluppo_economico? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D9/1 le tue domande s’intrecciano complicate/invenzioni e creatività vanno-giusto/e le fatiche editoriali remunerate #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D9/2 al tempo stesso circolano con mio gusto/bell’idee che scambi gratis e libere/trovate l’equilibrio sano in’sto trambusto

Oliviero
@SimonaPolvani D9/3 e la cultura e l’invenzione davvero sai/l’han scoperto gl’assessori e professori/or i soldi fanno girare ancora + ke mai

Oliviero
@SimonaPolvani D9/4 inver a farmi proprio palpitar nn sono gl’ori/di poco s’accontentano i creativi,l’arte/lor è un sux premio con gli onori

Oliviero
@SimonaPolvani D9/5 ma c’è 1 segreto che dirvi posso a parte/cultura vuole dir guardar a sé davanti/il passato conoscendo dalle carte Arte

Oliviero
@SimonaPolvani D9/6 sparlano degli artisti xké non son santi/ma se qualcosa del futuro ti interessa/sono loro che x te guardano là avanti F

#10

SimonaPolvani
@olivieropdp D10: Quali #buonepratiche possono attuare #operatori_teatrali italiani per soprav-vivere al tempo della #recessione? #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D10/1 seguire esempio Ibra:far rete/seguire es. jane fonda:far dieta e moto/seguire es. bolle:far piroette F #ateatro #teatro

#11

SimonaPolvani
@olivieropdp Infine ho una D11, a cui puoi non rispondere :-)essendo numericamente non prevista. Ma se rispondi,preferisco. #ateatro

SimonaPolvani
@olivieropdp D11: Last but not least #utopie & #sogni: Quale “ #teatro che non c’è” vorresti? #ateatro http://pic.twitter.com/UHpd98v3 #ateatroOliviero

26 febbraio 2012
SimonaPolvani
Il 24 avevo twittato una domanda extra a @olivieropdp, la mia D11- ci sono state le Buone Pratiche del teatro ed era rimasta in stand by….
Oliviero
@SimonaPolvani D11/1 dopo la giornata di ieri / se pensieri dir sinceri / dovessi allora risponderei / un teatro senza vorrei #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D11/2 necessità pratiche buone / nn v’è senza un’eccezione / xò ancora ci rifletto / cambio davvero il mio concetto #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D11/3 penso che ancora il teatro mi sorprende/cambiano generazioni e non riprende/vecchi sentieri chi si arrischia #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D11/4 e entrare sulla scena e nella mischia/il teatro resta così fragile e vivo/e l’utopia nutre e il gioco attivo #ateatro

Oliviero
@SimonaPolvani D11/5 lo spettatore che io sono/e dentro l’anima tutto risono/e sono grato ai bravi attori/e a loro rendo veri onoriF#ateatro

SimonaPolvani
@olivieropdp Merci Oliviero per aver aderito giocosamente e seriosamente a questa Tweet_Intervista, e grazie a tutti i followers F

Annunci
3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: